Home Diritto del lavoro Orario di lavoro Violazione dell’obbligo di comunicazione del superamento delle 48 ore settimanali

Violazione dell’obbligo di comunicazione del superamento delle 48 ore settimanali

331
0

L’art. 4, comma 5, del decreto legislativo n. 66 del 2003, come modificato dall’art. 1, comma 1 lett. c) del decreto legislativo n. 213 del 2004 stabilisce che “in caso di superamento delle 48 ore di lavoro settimanale, attraverso prestazioni di lavoro straordinario, per le unità produttive che occupano più di dieci dipendenti il datore di lavoro é tenuto a informare, entro trenta giorni dalla scadenza del periodo di riferimento… la Direzione provinciale del lavoro – Settore ispezione del lavoro competente per territorio”.

La violazione della disposizione, in relazione a ciascun quadrimestre o al diverso periodo stabilito dalla contrattazione collettiva, è punita con la sanzione amministrativa da € 103,00 a € 200,00 euro.
La condotta in esame è di natura omissiva e l’interesse protetto dalla disposizione appare sicuramente recuperabile, anche in ragione della non incidenza diretta sulla tutela psico-fisica del lavoratore; risulta pertanto possibile l’applicazione della procedura estintiva della diffida.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here