Home Diritto del lavoro Lavoratori postelegrafonici Circolare sul recapito a data o ora certa degli invii di corrispondenza...

Circolare sul recapito a data o ora certa degli invii di corrispondenza generati elettronicamente

357
0

l Direttore Generale per la regolamentazione del settore postale ha adottato la CIRCOLARE 2 Agosto 2007, n. 5688, pubblicata nella G.U. n. 200 del 29-8-2007.
La circolare consente agli operatori postali di utilizzare strumenti di comunicazione elettronica, in alternativa a quelli tradizionali previsti dalle precedenti circolari, per dimostrare la data o ora del recapito per gli invii di corrispondenza generati elettronicamente con peso anche al di sotto dei 50 grammi.
In particolare, nella richiamata circolare si legge che:
“I fornitori del servizio di recapito a data o ora certa degli invii di corrispondenza generati con l’utilizzo di tecnologie telematiche possono adottare, in alternativa al bollettario di cui al
paragrafo 3 della circolare n. 1225/2001, strumenti di comunicazione elettronica atti a provare sia il momento del prelievo presso il mittente, sia la data ovvero l’ora e la data di recapito dell’invio.
La relativa documentazione cartacea ed elettronica attestante tali informazioni e’ registrata e conservata per almeno sei mesi a cura del fornitore del servizio. Gli operatori rendono accessibili al
mittente, e su richiesta al destinatario della corrispondenza, le informazioni sulla data e ora del recapito, anche tramite accesso al proprio sito Web.
I fornitori di servizi forniscono dettagliate informazioni in relazione agli strumenti di cui al paragrafo 2 nella dichiarazione inoltrata al Ministero delle comunicazioni – Direzione generale per
la regolamentazione del settore postale, ai sensi dell’art. 3, comma 1, del decreto del Ministro delle comunicazioni 4 febbraio 2000, come modificato dal decreto 15 febbraio 2006, n. 134.
Gli organi della struttura centrale e territoriale del Ministero e della Polizia postale preposti alla vigilanza verificano la conformità del servizio svolto rispetto a quanto dichiarato in fase
di conseguimento dell’autorizzazione generale con particolare riguardo agli strumenti di cui al paragrafo 2”.

Emiliana Matrone

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here