Home Diritto Civile Diritto processuale civile La successiva iscrizione all’albo dei cassazionisti non sana il ricorso

La successiva iscrizione all’albo dei cassazionisti non sana il ricorso

281
0

La Cassazione, con la sentenza del 31 ottobre 2012 n. 42491, ribadisce che è inammissibile il ricorso per cassazione se il difensore non è iscritto all’albo speciale dei cassazionisti.

In particolare, la Suprema Corte soggiunge che “l’eventuale successiva investitura di difensore iscritto nell’albo speciale della Corte di cassazione non vale a sanare il vizio originario dell’atto”.
Emiliana Matrone

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here