Home Diritto del lavoro Obblighi e poteri del datore di lavoro Certificazione del contratto di inserimento

Certificazione del contratto di inserimento

273
0

CERTIFICAZIONE DEL CONTRATTO DI INSERIMENTO: linee guida
· verifica dei requisiti soggettivi (categorie di lavoratori e categorie di datori di lavoro) e oggettivi;
· verifica della definizione consensuale del progetto individuale di inserimento, finalizzato a garantire l’adeguamento delle competenze professionali del lavoratore al contesto lavorativo aziendale. In particolare, il progetto deve essere parte integrante del contratto e deve indicare:
a) la qualificazione al conseguimento della quale è preordinato, tenendo conto che l’assunzione può avvenire in una categoria di inquadramento non inferiore a 2 livelli rispetto alla qualificazione d’arrivo;
b) la durata (entro i limiti minimi e massimi fissati dalla norma, ovvero da 9 a 18 mesi, salvo estensione a 36 mesi per portatori di handicap fisico, mentale o psichico) e le modalità di formazione;
· il progetto deve prevedere un percorso formativo che preveda:
a) formazione teorica non inferiore a 16 ore, ripartite fra sicurezza sul lavoro (necessariamente nella fase iniziale del rapporto) e disciplina del rapporto di lavoro (in assenza di precisazioni si ritiene che detta formazione possa essere sviluppata sia all’interno sia all’esterno dell’azienda);
b) congrue fasi di addestramento specifico (anche in modalità di e-learning).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here